PAROLA D’ORDINE: CAMBIO STAGIONE

25/04/2020

Irene Bortolotti

Wedding & Event Planner

Nella cosiddetta Fase 2, in cui buona parte del mondo è entrato, in cui molti di noi stanno tentando di trovare una sorta di equilibrio, anche il mondo dei matrimoni e degli eventi sta cercando una sua dimensione.

Per molti settori ma soprattutto per questo, tale fase (come scritto nel mio post precedente sul matrimonio con corona) risulta essere un momento di grandi incertezze in cui di “sicuro” vi è soltanto il fatto che molti eventi saranno spostati dalla primavera-estate, all’autunno-inverno, con un conseguente cambio, non solo di data ma anche di stagione.

Questa scelta “obbligata” potrebbe comportare alcune modifiche anche in termini di look, e tipologia di allestimenti.

Ritracciando l’orizzonte come ripartire?

 

Progetto grafico: se partecipazioni ed inviti, devono esser ancora stampati, o non prevedono uno stile neutro, potrete variare qualche dettaglio, come giocare con una palette colori diversa, se ad esempio da luglio si sposterà in dicembre. Si può scrivere inoltre una doppia data… (visto che i vostri invitati erano al corrente almeno del periodo) la prima scelta iniziale e la seconda, che rappresenterà un ulteriore passaggio, ma verso la felicità, nonostante tutto. Questa soluzione vale anche per chi dovesse decidere di cambiare l’anno, o avesse già realizzato il tutto. Basterà inserire un nuovo cartoncino se le stesse non fossero ancora state inviate, oppure spedire successivamente, una card save the date. Per gli sposi più innovativi, che vogliono sdrammatizzare e rendere spiritoso il cambiamento, si può anche realizzare una scritta riportante “change the date,” da apporre con un timbro.

Riguardo il resto della stationery invece le alternative potrebbero essere diverse.  Ad esempio si potrebbero inserire uno o due menù, su cartoncini più grandi da incorniciare in un portafoto per ogni tavolo… onde evitare la ristampa di tutti menù. La seconda data scritta a mano potrebbe invece “salvare” i bigliettini delle bomboniere, e qualora non aveste ancora pensato all’assegnazione dei posti a tavola, con esigenze diverse, per le variazioni delle ambientazioni, o per un diverso numero di ospiti, potreste pensare ad un piano B con delle escort card, che potranno sempre essere impiegate come segnaposto, se i cartoncini del tableau mariage all’ultimo dovessero restare intonsi.

Cadeaux mariage: in linea di massima dovrebbero rimanere invariati, una piccola accortezza potrebbe essere quella di sostituire i confetti se si dovesse rimandare di molti mesi o un anno, o di sostituire il contenuto, mantenendo il contenitore se avete optato per una bomboniera gastronomica dalla scadenza sensibile.

Abiti: per quanto riguarda la sposa potrete arricchire l’abito con una mantella, un copri spalle o una stola in pelliccia ecologica e in aggiunta, inserire un sottogonna con tessuti più pesanti; per lo sposo potreste integrare con un elegante cappotto, e una sciarpa nei tessuti più caldi.

 

Cerimonia: con un cambio di stagione la cerimonia verrà anticipata al mattino, in modo da godere delle ore più calde e più luminose, sia per il servizio fotografico che per “vivere” al meglio il ricevimento.

Nel caso di cerimonie fatte all’esterno, si potranno prevedere dei sistemi di riscaldamento con dei funghi termici, e dotare la location di coperte colorate o nelle tinte scelte per i vari dettagli, come coccola per gli ospiti.

Catering: se necessario si provvederà ad un eventuale adeguamento del menù, con un occhio di riguardo alla mise en place, sostituendo il tovagliato nei colori, ma anche nella consistenza dei filati, in modo da rendere tutto più armonico con un “allure” invernale.

Allestimento floreale: saranno da preferire fiori di stagione, inoltre contrariamente a ciò che si pensa… in autunno e in inverno le qualità e le disponibilità floreali sono ancora più varie, senza contare una resistenza maggiore delle corolle stesse. In più la natura e la stagionalità potranno offrire complementi come verdi o bacche più insoliti e meno scontati. La luce delle candele e dei led potranno conferire poi, ulteriore atmosfera anche in pieno giorno.

              

Ed eccoci allora siete ancora in tempo per cambiamenti e spostamenti, datevi una seconda possibilità… vi aspetto, sarò accanto a voi per ritracciare l’orizzonte.

A presto con nuove ispirazioni e soluzioni per un matrimonio dai colori autunnali, e uno dalle ambientazioni invernali.

TORNA AL BLOG